Home

Benvenuti nel sito dell'Istituto "Principi Grimaldi" di Modica

V.le degli Oleandri 19 - 97015 Modica (RG)

 Codice fiscale/Partita IVA: 90006570882

CONTATTI

 
Pon Inglese - Stage a Londra
Scritto da Domenico Ternullo   
Giovedì 30 Aprile 2015 16:59

 
Impianto vigneto
Scritto da Domenico Ternullo   
Giovedì 30 Aprile 2015 17:21

Gli alunni della classe terza della sezione Agraria e gli insegnanti prof. Concetto Gerratana e Giorgio Caruso, in collaborazione con gli assistenti tecnici dell’azienda agraria, hanno messo a dimora un vigneto presso l’azienda sita in contrada Scaro Agro di Pozzallo, estesa 30 ettari, di proprietà dell’Istituto. Lo studio preliminare prevedeva l’individuazione della particella di terreno più consona, tenendo conto della natura del terreno, dell’esposizione, della giacitura, ecc., in considerazione che la tipologia di impianto era quella ad alberello, con sesto di ml 1.40 x 1.40, per un numero complessivo di 420 viti (21 x 20). Successivamente si è proceduto alla ricerca degli ibridi, in considerazione del fatto che si prevedeva di mettere a dimora delle barbatelle selvatiche che successivamente sarebbero state innestate (dagli alunni) con varietà autoctone dell’intera Regione Sicilia, quali per esempio l’inzolia, l’albarello, l’alicante, ecc.

Gli ibridi individuati sono:

 

ibridi

caratteristiche

Ru 140

È derivato dalla ibridazione di Vitis berlandieri e Vitis rupestris e stabilito in Sicilia per la sua resistenza alla siccità. Il 140 Ruggieri tollera tasso di calcare attivo 25 al 30%. Resistente alla siccità portinnesto. È ben adattato alle argille e calcare sottile o roccioso.

1103 Paulsen

1103 Paulsen: selezionato da Paulsen a Palermo, è diffuso in gran parte delle zone viticole calde e siccitose. È un portinnesto dotato di elevata vigoria, per cui è opportuno utilizzarlo nei terreni non troppo fertili, anche se compatti e salmastri, e in combinazione con vitigni non troppo vigorosi. Tende a ritardare la maturazione delle uve, ma consente livelli di acidità dei mosti più elevati.

779 P

Molto vigoroso, rustico, si adatta ai terreni magri e difficili. Presenta un’ottima resistenza alla siccità.

Monticola

Sperimentale

Dopo avere progettato l’impianto, è iniziata la fase operativa: operazione di scasso superficiale del terreno con allontanamento del pietrame di media-grossa taglia, lavorazione di affinamento del terreno. Dopo avere sistemato e in parte livellato il terreno, si è proceduti al picchettamento con l’individuazione della posizione della futura barbatella. A questo punto si è passati allo scavo di una trincea lungo la fila e posizionamento alla distanza stabilita di ml 1.40 dei paletti tutori, delle barbatelle e del tubo di irrigazione, quindi si è proceduti a ricoprire gli scavi e poi a livellare la superficie. L’impianto di irrigazione è stato realizzato con gocciolatori a bassa portata l/h 2.5 ad 1 atms. di pressione ed autocompensanti, tutto sottotraccia, e verrà utilizzato come irrigazione di soccorso.

Gli alunni sono stati la parte attiva del progetto e della successiva messa a dimora delle barbatelle, così come si vede dalle foto.

L’obiettivo dell’impianto del vigneto è quello di innestare successivamente quante più varietà possibili autoctone della Sicilia per creare la conservazione del germoplasma, dato che diverse cultivar sono in fase di estinzione, e quindi continuare il programma di conservazione del germoplasma, così come è stato realizzato negli anni passati, sempre nella nostra azienda, sia sull’ulivo che sul carrubo. In sostanza, il nostro Istituto si candida in modo forte come centro per la conservazione del germoplasma dell’ulivo, del carrubo e della vite, che poi sono le coltivazione che caratterizzano il nostro territorio.

 

Prof. Concetto Gerratana


 
France Théâtre
Scritto da Domenico Ternullo   
Martedì 28 Aprile 2015 13:29

Quest’anno la nostra insegnante di francese prof.ssa G. Nobile ci ha proposto un modo originale e alternativo per motivarci nell’apprendimento della lingua: “Une comédie musicale” in lingua francese; la  nostra classe 5D ha aderito con entusiasmo. La compagnia teatrale “France-Théâtre” metteva  in scena Notre Dame des Banlieues, la rivisitazione della celeberrima Notre Dame De Paris di Victor Hugo. Anche se entusiasti per questa iniziativa, avevamo qualche perplessità riguardo le nostre capacità di comprendere una “pièce” interamente in lingua, per noi era la prima volta! Adeguatamente preparati dalla nostra insegnante, il 21 marzo ci siamo recati a Ragusa presso il teatro “Don Bosco”. Sin dall’inizio dello spettacolo si è creata magicamente un’atmosfera che ci ha catapultati nella realtà francese con scenografie e musiche adeguate. Lo spettacolo ci ha arricchito dal punto di vista linguistico, facendoci conoscere anche dei termini in “Argot”, tipici della periferia, ma ha messo a dura prova la nostra capacità di comprensione; certo non abbiamo capito il significato di tutti i termini, ma la comprensione globale è stata raggiunta. La pièce era ambientata nell’attuale “Banlieue” parigina e i personaggi erano ragazzi come noi che andavano in discoteca, usavano gli smartphone e vivevano i nostri stessi problemi: innamoramento, voglia di farsi accettare dagli altri, voglia di realizzare i propri sogni e modificare le proprie condizioni in vista di un futuro migliore. La scenografia era costituita dalle “HLM” della periferia di Parigi, dove i protagonisti vivevano e dove ogni giorno si confrontavano con pregiudizi sociali e affrontavano disagi quali multiculturalismo, discriminazione, corruzione, delinquenza, uso di sostanze stupefacenti, disoccupazione, per cui vedevano in modo negativo il loro futuro con un atteggiamento di rassegnazione. Era, quindi, uno spaccato della generazione francese di oggi con le sue speranze e con i suoi desideri dai più frivoli a quelli più profondi. In questo contesto attuale e vivace rinasceva il classico di Victor Hugo Notre Dame De Paris. Il riferimento all’opera è stato costante:

I personaggi

Notre Dame De Banlieues                                  Notre Dame De Paris

Zach                                                                             Phoebus

Isabelle                                                                       Esmeralda

Gargouille                                                                   Quasimodo

Shérif                                                                            Frollo

Il luogo

Banlieue 9-3                                                           Cour des Miracles

Il contesto storico

2014                                                                             1482

Lo spettacolo ci ha coinvolti ed è riuscito non solo ad emozionarci, soprattutto nella sua parte finale, ma ci ha anche divertito. Abbiamo cantato e ballato canzoni attuali come Formidable e Papaoutai di Stromae, un cantante francofono che ha riscosso successo in Italia, e per questo la platea si è trasformata in una “Boîte” dove tutti cantavano e ballavano. Al di là di questo aspetto frivolo, ogni canzone ascoltata si adeguava alle diverse situazioni messe in scena e tutto acquistava un significato preciso. In particolare, abbiamo apprezzato la canzone di A.Bent, Ma philosophie. È un invito a seguire la sua filosofia “être ecceptée comme je suis”, affrontare la vita con “force” e “sourire” e soprattutto avere sempre “le poing levé”. La vita non ci lascia scelta quindi “lever la tête, bomber le torse, sans cesse redoubler d’efforts, je suis l’as qui bat le roi.” Certo, per noi giovani è un messaggio positivo, soprattutto in questo difficile periodo che stiamo vivendo: la rassegnazione non è l’arma vincente per affrontare i problemi, bisogna essere combattivi, forti e fiduciosi. E, per arrivare a questa conclusione, dovevamo ascoltare una canzone francese!

Un grazie di cuore va alla nostra prof che ha organizzato tutto e ci ha permesso di arricchire la nostra esperienza linguistica e non solo.                                  

La classe 5D

francetheatre

 
Pof

È disponibile il POF (Piano dell'Offerta Formativa) per l'anno scolastico 2015-16.

Download

 
Adempimenti PDF Stampa Email
Scritto da Orazio Licitra   
Martedì 17 Giugno 2014 12:29

Alternanza Scuola/Lavoro: modulistica 2014/15 - modulo tirocinio estivo

Alternanza Scuola/Lavoro: modalità di svolgimento


Materiali UDA classi seconde


Seconda prova Esame di Stato


Criteri per la valutazione degli alunni


Modello e istruzioni per la compilazione del Curriculum Vitae


Avviso formazione albo formitori

 

Materiali per  CdC - Modello PEI


 Elenco firme personale ATA e Docenti

 

Coordinatori di classe

 

Assegnazione cattedre

 Agrario Modica - Alberghiero Modica - Alberghiero ChiaramonteApplica

 

Assegnazione cattedre sostegno

Agrario Modica - Alberghiero Modica - Alberghiero Chiaramonte


Avvio lezioni (circolare n. 6 e circolare n. 15)

 

Orario definitivo delle lezioni

Alberghiero Modica: Versione 4.2 (29/11-08.25, in vigore dall'1/12/2014) - Orario classi

Alberghiero Chiaramonte: Versione 2.1 (15/11-11.30, in vigore dal 17/11/2014) - Orario classi

Agrario Modica: Versione 2.3 (21/11-11.40 in vigore dal 24/11/2014) - Orario classi

Laboratori classi quarte e quinte: Versione 1.0 (in vigore dal 27/10)

 

Programmazione: 1° biennio - 2° biennio - 5° anno

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Marzo 2015 07:22
 
Inizio corsi PNSD PDF Stampa Email
Scritto da Domenico Ternullo   
Sabato 07 Marzo 2015 10:55

Si informano i docenti interessati che è stato stilato il calendario relativo ai corsi del Piano Nazionale Scuola Digitale, consultabile nell'informativa scaricabile dal link qui sotto a cura della referente prof.ssa Paola Giardina.

Informativa e calendario corsi PNSD

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Marzo 2015 10:09
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2